Attendere, operazione in corso...

ADIDA - Associazione Docenti Invisibili da abilitare

22.07.2014/ Ricorso al Giudice del Lavoro

Con la fine dell’anno scolastico ricordiamo a tutti i docenti (Abilitati e non,) che abbiano sottoscritto un contratto a tempo determinato con una amministrazione scolastica nel corso dell’anno scolastico appena terminato, la possibilità di presentare ricorso al Giudice del Lavoro.

Data la tipologia del ricorso, verrà sottoposta ai giudici l'intera questione lavorativa al fine di richiedere un equo risarcimento del danno subito per via dello sfruttamento e delle ingiuste discriminazioni e abusi da anni perpetrati nei ns. confronti nonché la richiesta degli scatti di anzianità e il risarcimento per l’apposizione del termine.

Per approfondire la questione, ogni docente interessato potrà impugnare il contratto mediante la procedura sotto indicata entro 120 giorni dalla data del termine del contratto e mettersi in contatto, con i nostri legali immediatamente dopo, per non far decorrere i termini per ricorrere.

 

 1.     Scarica e compila la seguente lettera che dovrà essere inviato al datore di lavoro presso cui hai prestato servizio:

lettera di impugnazione per MIUR  (scuole statali)

Lettera di impugnazione scuole non statali (file di Word)

 

 

2.     Invia la lettera correttamente compilata e sottoscritta al datore di lavoro che ti ha assunto.

La lettera deve essere inviata al proprio datore di lavoro e/o al luogo in cui ha sede il l'ente (privato o pubblico) dal quale siete stati assunti. Pertanto chi ha lavorato per una paritaria privata lo manda al datore privato (leggere a tal proposito bene il punto VI.6 e VI.7 in fondo a questo documento) e/o che l'ha assunto, chi ha lavorato per scuole statali lo manda al MIUR il cui indirizzo è: Viale Trastevere 76/A, 00153 ROMA.  L'invio deve essere effettuato tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (avendo cura di conservare le ricevute di invio e di ritorno del plico, senza le quali non è possibile avviare il ricorso) 

Per eccesso di scrupolo, anche se NON è obbligatorio, coloro che hanno lavorato alle dipendenze del MIUR potranno  inviare copia della lettera (per conoscenza) anche all'USP e alla scuola presso cui si è prestato servizio.

Si ricorda che l’invio della lettera di impugnazione non è vincolante ai fini del ricorso, pertanto non vi saranno  costrizioni  qualora in un secondo momento si decida, pur avendo inviato la lettera, di non ricorrere .

Importante: si ricorda di tenere una copia del documento inviato

 

 

Una volta effettuato questo passaggio per avere informazioni sulle procedure e sui costi del ricorso siete pregati di mettervi in contatto con lo Studio Legale di Michele Bonetti :

tel  06.3728853 - 06.39749383

cell. 349.4216026
fax 06.64564197

e-mail: info@avvocatomichelebonetti.it

 

 

 

 

ADIDA - Associazione Docenti Invisibili da abilitare
Sede presso lo studio commerciale Spugnini Via Igino Garbini n. 50 - 01100 Viterbo - Tel. Fax. +39 377 410.4112 - Codice Fiscale 95021260047