Attendere, operazione in corso...

ADIDA - Associazione Docenti Invisibili da abilitare

21.01.2015/ADESIONI AL RICORSO PER L'INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE PROVINCIALI DI TRENTO

Il 18 novembre scorso la Provincia autonoma di Trento ha deliberato in merito all'aggiornamento delle graduatorie provinciali. A seguito di un'attenta valutazione, fatta con lo studio legale, abbiamo visto l'importanza di impugnare tale atto amministrativo che vede esclusi ancora una volta i diplomati magistrali. Grazie alle preadesioni abbiamo raggiunto un numero più che sufficiente per poter sostenere il ricorso. Come detto da subito, comunque, la preadesione non era vincolante e si può liberamente scegliere se proseguire o meno con l'adesione.

IL RICORSO

Il giorno 18 novembre 2014, la Giunta provinciale di Trento ha annullato la delibera di aprile, riaprendo la possibilità, allora sfumata per decorrenza dei termini, di ricorrere contro l'esclusione dei diplomati magistrali dalle graduatorie valide per l'assunzione a tempo indeterminato.

Come per il ricorso GAE 2014, anche alla luce del riconoscimento del valore abilitante a seguito della sentenza del Consiglio di Stato, l'associazione Adida ha pensato di promuovere un ricorso riservato ai docenti Dipomati magistrali, visti gli importanti avanzamenti riguardanti questa specifica categoria che determinano una giurisprudenza positiva. 

 

CHI PUO' RICORRERE

- i docenti diplomati magistrali iscritti nelle graduatorie d'istituto della provincia di Trento

- i docenti diplomati magistrali iscritti nelle graduatorie d'istituto di qualsiasi provincia italiana

- i docenti diplomati magistrali depennati dalle GAE

- i diplomati magistrali che, per vari motivi, non hanno potuto partecipare al ricorso GAE 2014, pure essendone interessati. In questo caso, l'azione di ricorso si configura come un'opportunità per veder riconosciuta l'inclusione in una graduatorie valida per l'assunzione a tempo indeterminato, riconoscimento questo spendibile, poi, in qualsiasi altra provincia italiana, in caso di accoglimento.

Chi fosse interessato, dopo la preadesione, dovrà seguire le seguenti indicazioni per poter aderire effettivamente al ricorso, aperta anche a chi non avesse precedentemente pre-aderito.

 

MODALITA' DI ADESIONE

1.  scaricare, compilare la PROCURA in tutte le sue parti con i dati del ricorrente ben visibili e scritti in stampatello;

2. scaricare e compilare la SCHEDA DI ADESIONE;

3. versare la quota ricorso secondo gli importi e le modalità precisate di seguito;

4. compilare il presente MODULO DI ADESIONE ed allegare i file richiesti (scheda di adesione ricorso, copia del bonifico)

5. inviare la procura originale e una fotocopia di un documento di identità valido, UNICAMENTE al seguente indirizzo: Avv. Michele Bonetti & Partners, Via San Tommaso D'Aquino, 47, 00136 Roma

NB: vi preghiamo di scrivere sulla busta "RICORSO MAGISTRALI TRENTO"

Il tutto (procura originale e documento di identità) dovrà essere anticipato a mezzo fax al n. 06.64564197 o via email all'indirizzo info@avvocatomichelebonetti.it

Attenzione: non sarà presa in considerazione documentazione non rispondente alle indicazioni suddette

Ricordiamo che l'adesione al ricorso scade improrogabilmente il giorno 23 febbraio 2015, data entro la quale dovrà pervenire la documentazione indicata al punto 5 allo studio legale, da inviare con "raccomandata 1" con ricevuta di ritorno.

 

COSTO DEL RICORSO E COSA COMPRENDE

In base alla tipologia di ricorso e alle modalità con le quali si sono svolti e si stanno svolgendo ricorsi similari, abbiamo valutato, con lo studio legale, l'opportunità di prevedere da subito tutti gli eventuali sviluppi, esplicitando fin d'ora tutti i costi che la quota ricorso comprende. Ricordiamo, infatti, che come atto dovuto, è necessario impugnare la delibera provinciale ma che in seguito sarà necessario impugnare tutti gli altri atti amministrativi futuri e conseguenti. 

In conseguenza di ciò, la quota del ricorso è stata così stabilita: 235.00 euro per gli associati ad Adida, di 250.00 per i non associati. La quota versata comprenderà: il ricorso straordinario, l'eventuale trasposizione al TAR (probabile in quanto la provincia autonoma di Trento quasi sempre traspone il contenzioso al TAR), i motivi aggiunti,  l'eventuale appello, i pubblici proclami (procedura formalmente necessaria al ricorso). 

Per una maggiore trasparenza, poi, abbiamo pensato di definire fin d'ora l'eventuale costo di un ricorso in Europa, qualora, data la fondatezza del ricorso stesso, si renda necessaro proseguire nel grado più alto di giudizio. Il costo per l'eventuale ricorso alla Corte europea, quindi, sarà di 20 euro per gli associati Adida  2015 e di 35 per i non associati (la quota dovrà essere versata, nel caso, in un secondo momento).

 

 

COORDINATE BANCARIE

IT74G0200846690000101303548

BANCA UNICREDIT, FILIALE DI RACCONIGI

INTESTATARIO: ADIDA, VIA I. GARBINI, 50, VITERBO

 

PER BONIFICI AL CONTO BANCOPOSTA:

IBAN IT-59-W-07601-10200-000004417704

INTESTATO A:  ADIDA, Via I. Garbini, 50 - 01100 Viterbo

 

PER POSTAGIRI (CORRENTISTI POSTALI) O BOLLETTINI (PAGAMENTO IN CONTANTI):

 c\c: 000004417704 

INTESTATO A: ADIDA (ASSOCIAZIONE DOCENTI INVISIBILI DA ABILITARE), Via I. Garbini, 50 - 01100 Viterbo

 

CAUSALE: RICORSO STRAORDINARIO TRENTO

Approfondimenti

ADIDA - Associazione Docenti Invisibili da abilitare
Sede presso lo studio commerciale Spugnini Via Igino Garbini n. 50 - 01100 Viterbo - Tel. Fax. +39 377 410.4112 - Codice Fiscale 95021260047