Immissioni in ruolo con riserva: che fare?

Nelle scorse ore, si sono inseguite voci allarmistiche secondo le quali anche se in ruolo con riserva, in base a una nota del Ministero dell’Istruzione, dopo la conferma in ruolo si rischiava il depennamento da qualsiasi altra graduatoria. La norma esiste, non vi è dubbio, ma la sua interpretazione rigida nei confronti delle potenziali immissioni in ruolo per i docenti in GAE con riserva a seguito di un ricorso non trova fondamento ed è stata oggetto di chiarimento anche da parte del Ministero dell’Istruzione che purtroppo è rimasta ad oggi su un piano informale, lasciando la materia in una nuvola fumosa con inevitabili interpretazioni  imprecise quando non addirittura fantasiose o arbitrarie.

Detto questo, per rispondere anche se non in modo assertivo a quanti si stanno rivolgendo ad Adida per capire cosa fare in caso di convocazione e nomina in ruolo (possibilità non remota per chi è inserito ad oggi in GAE), ci sentiamo di dover ricordare che ogni decisione che riguarda il singolo deve essere presa a livello individuale,

Seguendo una linea condivisa con lo Studio Legale Bonetti, da sempre impegnato nella battaglia per il riconoscimento dei Diplomati Magistrali e delle loro specificità professionali e il diritto alla stabilizzazione, vi riportiamo le considerazioni dello Studio Legale stesso.

LEGGI QUI