Aggiornamento GI e docenti di ruolo con Cautelare

Avviso riservato ai docenti immessi in ruolo con provvedimenti cautelari

In seguito alla procedura di iscrizione in II fascia per i docenti immessi in ruolo con provvedimento cautelare, abbiamo riscontrato le solite difformità nella gestione delle domande predisposte dallo Studio legale da parte delle scuole capofila prescelte.

 

Al fine di garantire il consueto supporto al maggior numero di persone possibili, sia nella gestione dell'operazione che della compilazione della domanda indichiamo quanto segue:

 

-utilizzare unicamente i moduli predisposti dallo Studio legale a voi riservati;

 

-considerate la domanda come una nuova inclusione, inserendo tutti i servizi e tutti i titoli culturali, visto che sono molte le segreterie che forniscono questa indicazione.

 

– se doveste decidere di utilizzare il metodo “razionale” dell'aggiornamento, come sarebbe normale, indicando solo gli ultimi tre anni, sappiate che in futuro, visto il pregresso, l'amministrazione potrebbe utilizzare questo contro di voi. Sappiamo bene che molte province si sono appellate al documento fittizio presentato ai fini del ricorso, nel 2014, in cui furono generalmente indicati solo i tre anni richiesti, causando molti problemi per l'attribuzione del punteggio corretto. Meglio un eccesso di zelo che incorrere in nuovi problemi.

 

– la domanda che abbiamo predisposto è puramente cautelativa, non ha alcun immediato effetto. Non potrà inficiare in alcun altro modo altre posizioni, come l'aver vinto il concorso, ad esempio. Non lasciatevi intimidire da nessuno, anche fosse un dipendente delle segreterie, che stanno spargendo panico e cattive informazioni. Le segreterie hanno l'obbligo di ricevere e protocollare le vostre domande e, se si rifiutano, potrete sempre utlizzare la posta rwaccomandata con ricevuta di ritorno, entro la data della scadenza prevista.

 

Speriamo di avervi dato ulteriori utili elementi per proocedere serenamente nella compilazione delle domande.

 

Il Direttivo